Potrebbe essere l’edizione High Stakes Poker migliore di sempre?

high stakes poker

Il titolo di questo articolo riprende le parole di Mori Eskandani di PokerGO, che durante la stagione 9 di High Stakes Poker l’ha descritta come la migliore di sempre, la “best ever“.

In effetti, con un field composto dalle leggendarie vecchie glorie Tom Dwan, Doyle Brunson, Daniel Negreanu, Phil Ivey e Patrik Antonius, oltre alle new entry Kim Hultman, il campione WSOP Koray Aldemir e James Bord, le carte in regola per uno show mozzafiato ci sono state tutte!

 

Comparazione Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Dwan fatica a ingranare

Chi se non Tom Dwan poteva generare il piatto più grosso della giornata? Con uno stack di partenza di $100.000 e blinds $200/400, Doyle apre x3 da EP con A10♠, Bord si limita al flat con Q♠Q e Dwan da BTN con A♠K♣ ovviamente rilancia a $5.500.

Dopo il fold di Brunson, Bord rivela le sue vere intenzioni e 4-betta a $25.000, Dwan all in, Bord call e si va allo showdown su doppio board. Purtroppo nessuno dei due avvantaggia “durrrr”, che si trova così a ricaricare già a inizio giornata.

 

Aldemir contro Antonius

Il campione WSOP in carica apre $1.200 con AJ♣ per chiamare la 3-bet $4.000 di Patrik Antonius con K♣Q♣ da SB.

Flop 3♠J♠10, puntata di $6.000 da parte di Patrik che riceve il call dell’avversario.

Turn 9 e l’azione si limita a un doppio check, ma al river A scoppia il finimondo. Antonius overbetta a $30.000 con la sua scala nut, e Aldemir non è riuscito a trovare un fold che avremmo definito incredibile. Antonius ammonticchia un pot da $80.000.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Ivey sotto tono, DNegs e Texas Dolly invece…

Phil Ivey forse dopo il suo ritrovato zen, non ha fatto mosse sconsiderate, anzi è stato piuttosto tranquillo, foldando la maggior parte delle mani.

Tutta un’altra storia per Daniel Negreanu e Doyle Brunson, che invece si sono rivelati belli attivi, c’è stato un momento dove sembrava che stessero per giocarsi un bel pot importante, in cui Doyle aveva combo-draw e Negreanu flush-draw nuts e top pair, ma alla fine turn e river sono state blank e Daniel ha vinto solo un piccolo piattino.

Chissà se nelle prossime puntate la fiamma si alimenterà?

 


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Author: Frank Snyder