novità per il Crown Casino

aussie millions

La storia del poker live a livello mondiale è fatta da alcuni eventi che hanno consentito di scrivere pagine indelebili. Tra questi ce n’è uno che per una serie di motivi non è più nella schedule internazionale da qualche anno. Stiamo parlando dell’Aussie Millions, kermesse che manca tanto agli appassionati di questo splendido gioco.

Per alcuni tra i più forti giocatori del pianeta era questo l’evento con cui iniziare i propri appuntamenti nel corso di un anno solare. Il clima favorevole e la grande atmosfera creavano il mood giusto per recarsi, a gennaio di ogni anno, in quel di Melbourne. E tra le mura della poker room del Crown Casino si sono scritte vere e proprie pagine di storia del poker.

 

Comparazione Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Come abbiamo già accennato, l’assenza di questo evento si fa sentire. Ma potremmo essere giunti a una svolta.

Aussie Millions, ritorno possibile con la nuova proprietà

La casa da gioco di Melbourne versa da qualche anno in condizioni finanziarie e amministrative a dir poco complicate. Se non altro perchè l’attuale proprietà – finita nel frattempo sotto commissariamento – ha di fatto scialacquato ogni possibile ritorno economico dell’azienda. Se poi aggiungiamo anche le restrizioni anti-Covid che in Australia sono ancor più ferree, tutto si complica ulteriormente.

Fatto sta che l’Aussie Millions non si gioca di fatto dal 2019 e la proprietà del Crown Casino non ha ancora venduto. Ma potrebbe essere arrivato il momento della svolta. Blackstone Group, una società che opera nel settore immobiliare di lusso, ha presentato un’offerta da 6,3 miliardi di dollari per acquisire il casinò. Un’offerta che dovrebbe essere accettata e ratificata nel secondo trimestre del 2022.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Un’occasione che non poteva non essere colta al volo. A confermarlo è stato il presidente di Crown Ziggy Switkowski:

Abbiamo preso in considerazione l’offerta di Blackstone e l’abbiamo accettata all’unanimità. Abbiamo fin da subito, in qualità di consiglio di amministrazione, dichiarato il nostro impegno affinchè venisse massimizzato il valore dei nostri azionisti. Essi sono stati ulteriormente rassicurati dal fatto che l’offerta di Blackston è arrivata interamente in contanti.

 

Che sia questa l’occasione per riportare l’Aussie ai fasti magici di un tempo?


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

 

Author: Frank Snyder