nei guai un grinder high stakes

cryptovalute poker bitcoin

Il nome di Filippos Liakounakos potrebbe non dirci molto a primo acchito. Stiamo pur sempre parlando di un giocatore greco che ha maggiore dimestichezza con il poker online. Dal vivo, almeno in base a quanto si legge su Hendon Mob, ha messo a segno giusto due cash negli eventi live. Ma in queste ore si è reso protagonista di un episodio a dir poco increscioso che riguarda il mondo del bitcoin.

La notizia è stata data nell’edizione odierna del Las Vegas Review-Journal, uno dei quotidiani più letti nella località del Nevada. Liakounakos è stato arrestato nella giornata di lunedì a causa di azioni illegali effettuate in forma telematica. Nello specifico invio di mail o trasmissione di documenti usando l’identità di un’altra persona per sottrarre a essa del denaro. Una frode che in un primo momento si attestava intorno ai 100.000 dollari.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Frode a base di bitcoin, nei guai un player

Stando a quanto si legge sul giornale, la vittima aveva denunciato per la prima volta a novembre del 2020. Aveva fatto sapere di essere stato contattato su Telegram da un account di tipo commerciale. Attraverso l’applicazione c’era stato un trasferimento di denaro di ben mezzo milione di dollari in bitcoin. Quando poi la vittima (la cui identità non è stata svelata) aveva chiesto novità al suo contatto, quest’ultimo è rimasto sorpreso.

La polizia locale ha scoperto un giro necessario per ripulire il denaro con cui era stata perpetrata la frode. Un processo che ha come termine tecnico peeling. L’arrestato è uno dei tanti giocatori di poker che sono stati coinvolti in questi affari loschi nell’ultimo anno. Liakounakos è finito sotto inchiesta circa un anno dopo la prima segnalazione. L’autore dello scam avrebbe contattato la sua prima vittima proponendo un affare da 999.900 dollari.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

In queste ore il giocatore greco è apparso davanti alla corte di giustizia di Las Vegas. Chi ha indagato sulla circostanza parla di un’organizzazione molto sofisticata e che gestisce un giro enorme di denaro.

Intanto il legale del greco non sembra intenzionato a chiedere l’assoluzione. Tanto che si vocifera che stia puntando più allo sconto di pena, trattandosi del primo crimine commesso dal suo assistito.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Author: Frank Snyder