Lo sguardo glaciale di Mike McDonald

mike mcdonald poker face

L’immagine che trovate qui sotto ritrae una battaglia di sguardi tra Stephen Chidwick e Alex Foxen, che si fissano minacciosi senza alcun istinto di abbassare lo sguardo. Come non ricordare Mike “Timex” McDonald allora, forse il “fissatore” più famoso della storia del poker?

Di Timex se ne sono dette cotte e crude per il modo in cui riusciva a mettere pressione solo con gli occhi, al punto che qualcuno voleva addirittura dargli una penalità!

 

Foto presa da Upswing Poker

 

McDonald, pro con oltre 13 milioni di vincite lorde in carriera, è stato indicato da molti, tra cui Liv Boeree e Antonio Esfandiari, come l’uomo dalla poker face più pesante di tutte. Chris Klodnicki la ha addirittura definita “spaventosa”.

Qual è la particolarità del gioco di sguardi di Timex? Semplicemente l’insistenza con cui fissa il suo avversario e lo opprime soltanto scrutandolo. Mike è capace di non distogliere lo sguardo dal tuo per interi minuti (qualcuno dice che batta le palpebre ogni tanto), ed è difficilissimo non sentirsi in soggezione.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Come dicevamo, questa pressione infinita è anche vista male da alcuni pro del panorama, per esempio Justin Bonomo la definisce pura maleducazione: “Incredibilmente maleducato e antipatico, e se ne frega altamente. Penso sia veramente da stupidi e che sia anche peggio che insultare i fish al tavolo!” 

“Un conto – prosegue ZeeJustin – è guardare qualcuno negli occhi per qualche secondo, un altra cosa è fissarlo tutto il tempo, anche quando non sta giocando la mano. Il miglior modo per leggere un tell è con la vista periferica, non di certo fissando costantemente l’avversario!”

Esagerato dite? Eppure molti hanno aderito al team Bonomo: Daniel Negreanu per esempio, ma anche Haralobos Vulgaris, scommettitore professionista e amatore di poker, che dice di non voler più giocare high roller a causa di questi sguardi troppo lunghi.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

John Juanda si allinea al pensiero, riportando che molti gambler cinesi stanno pensando di non giocare più super high roller per evitare il disagio che provano al cospetto di McDonald. Fu proprio Juanda a buttare lì l’idea di una penalità per chi fissa gli avversari.

Se seguivate il poker ai tempi d’oro, ricorderete l’intensità degli sguardi di Phil Ivey e Tom Dwan. Eppure loro non hanno mai meritato questo genere di parole, immaginate solo cosa si provi ad avere Mike McDonald al tavolo…

Alcune di queste clip di PokerStars evidenziano perfettamente la dominazione psicologica che riesce a instaurare il pro canadese soltanto guardandoti.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Author: Frank Snyder