Le statistiche dei giocatori di poker su Sharkscope

statistiche dei giocatori di poker sharkscope

Sharkscope è il sito di riferimento per tutti i giocatori di tornei di poker online, dove puoi vedere tutte le più importanti statistiche dei giocatori di poker.

Ma sei sicuro di saperle leggere e utilizzare correttamente? In questa guida ti spiegheremo le statistiche dei giocatori di poker su Sharkscope.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.

 

Statistiche Sharkscope – pagina iniziale

Appena avremo effettuato la ricerca del nickname che ci interessa, la prima pagina che troveremo su Sharkscope visualizzerà il grafico e alcune statistiche di base come panoramica del giocatore.

Il grafico di Sharkscope si spiega da sé: sull’asse X avremo il numero di partite giocate e sull’asse Y le vincite o perdite nette. Potrai visualizzare anche il guadagno escluso rake (non è molto chiaro per quale motivo dovresti farlo) e le migliori vittorie ottenute dal giocatore in questione.

interpretare le statistiche sharkscope

Più in alto avremo le stat:

  • Giocatore
  • Filtro
  • Cronologia dei guadagni
  • Conta
  • Profitto medio
  • Stake medio
  • ROI medio
  • Guadagno
  • Abilità
  • Modulo
  • Tot.rake

I primi quattro sono molto semplici: nickname (ed eventuali “stelline”, buoni risultati in classifiche), eventuali filtri di ricerca attivi, mini-grafico e numero di tornei giocati. Il profitto medio si spiega da sé, è semplicemente quanto vince in media ad ogni partita giocata, così come lo stake medio è il buy-in medio dei tornei giocati.

Il ROI medio è un po’ più complicato: differisce dal ROI normale in quanto è la media di ogni ROI di ogni singola partita, mentre il ROI normale è calcolato sul totale delle vincite in rapporto al totale dei buy-in.

Per spiegarci meglio: se un giocatore ha tre tornei all’attivo di cui una vittoria di €10 a un torneo da €2 e due sconfitte in due tornei da €3, il ROI medio sarebbe il ROI del primo torneo (400%) sommato ai ROI dei due tornei (-100%) diviso il numero di tornei giocati (3) per un totale di 66,66%. Il ROI normale invece sarebbe la somma di tutte le vincite nette diviso per la somma di tutti i buy-in spesi: €2/€8=25%.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Il guadagno è semplicemente il totale di soldi vinti o persi, mentre l’abilità è un valore da 0 a 100 che rappresenta secondo alcuni calcoli di Sharkscope quanto quel giocatore sia capace. Solitamente non si dovrebbe tenere in grande considerazione.

Modulo è una sezione che mostra gli ultimi 10 tornei giocati, e il totale rake è il totale di tutta la rake pagata dal giocatore, utile solo per stimare un’eventuale rakeback.

 

Statistiche approfondite di Sharkscope

Nella scheda “Statistiche” di Sharkscope abbiamo una panoramica di statistiche più varie e accurate.

statistiche sgrillex matteo sarais sharkscope

Ogni statistica Sharkscope ha un pratico popup che la spiega meglio semplicemente passandoci sopra il mouse, quindi non dovresti avere grandi difficoltà, ma noi le spiegheremo lo stesso.

Le prime statistiche di Sharkscope a sinistra riescono a fornirci una buona panoramica del giocatore che ci interessa: possiamo vedere nell’ordine il numero di tornei giocati, il suo profit medio, il buy-in medio a cui gioca (ABI), il famoso ROI medio, guadagno e altri dettagli su rake, buy-in e vincite lorde.

Qui si può notare la differenza tra ROI medio e Tot. ROI. Nell’immagine, “sgrillex” ha un ROI medio di 34,7% e un Tot.ROI di 30,1%.

Con questi primi dati possiamo vedere se è un grinder o un giocatore occasionale, o ancora un cosiddetto regtard, se massa molto ma vince poco.

Completano la barra sinistra dati come la percentuale di volte in cui va ITM (In The Money), da quanto tempo gioca, quanti tornei apre al giorno in media, e il numero di primi e secondi posti ottenuti.

 

Comparazione Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Nella sezione destra ci sono i dati sulle good e bad run su 100 e 500 tornei, il numero di giocatori medio nei tornei a cui partecipa, la percentuale di tornei giocati in modalità turbo, e la sua posizione d’arrivo media, espressa in valore percentuale: un 60% di “media campo (field) battuto” indica che solitamente esce dopo il 60% del field, quindi in tornei da 100 giocatori la sua posizione media è 40°.

Poi le classifiche da bassa ad alta corrispondono alla percentuale di volte in cui conclude un torneo in una determinata posizione:

  • Bassa – Peggior 10%
  • Medio-bassa – Tra il peggior 10% e 30%
  • Media – In mezzo tra il peggior 30% e il miglior 30%
  • Medio-alta – Tra il miglior 30% e il miglior 10%
  • Alta – Nel miglior 10%

Infine le sue migliori streak di tornei vincenti e perdenti, giorni positivi e negativi, che sono dati poco utili in paragone agli altri, ma sempre interessanti.

Le stelline gialle che accompagnano ogni statistica indicano in che posizione si trova nella classifica globale per ognuna. Per le stat “buone” un numero alto di stelline è un segno positivo, mentre per le stat “cattive” vorremo averne il meno possibile.

 


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Author: Frank Snyder