la pazienza alla lunga paga sempre

garret adelstein

Le partite di cash game high stakes che si giocano all’Hustler Casino di Los Angeles riescono sempre a regalarci momenti ad alto tasso di show. Non è un caso se questi tavoli raccolgono sempre migliaia di appassionati durante le live streaming che vengono trasmesse in maniera frequente. E tra i protagonisti assidui di questo genere di eventi c’è Garrett Adelstein.

Stiamo parlando di un vero e proprio abitué della scena, tanto da aver ricevuto l’invito per entrare a far parte del cast della nona stagione di High Stakes Poker. Nella mano che stiamo per analizzare, il player americano si trova davanti il buon Sunny. Per lui, al di là delle skill tecniche, ce n’è una che gli corre in soccorso in maniera provvidenziale: la pazienza.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Ma andiamo a vedere come sono andate le cose.

Adelstein estrapola il massimo

Situazione: cash game livelli 200/400 dollari, big blind ante 400 dollari

Preflop: Adelstein da bottone spilla K♥10♦ e rilancia a 1.200 dollari. Da big blind c’è Sunny che 3-betta con A♣K♠ a 5.700 dollari. Call di Garrett e pot che sale a quota 12mila dollari.

Flop: A♠10♣2♣ – Sunny decide di c-bettare a 6.300 dollari, il giocatore sul bottone opta per il call. Il pot sale a quota 24.600 dollari.

Turn: 10♠ – Ancora una puntata da parte di Sunny che mette altri 10.200 dollari al centro. Garrett ci pensa su qualche secondo prima di andare al call. Il pot sale a quota 45mila dollari.

River: 9♠ – questa volta Sunny decide di fare check. Adelstein ne approfitta e over-betta a 50mila dollari. Il suo avversario ci pensa veramente poco prima di fare call e conoscere l’amara verità.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Nella mano in questione Garrett riesce a ottenere il massimo dalla situazione. Sunny non mette nessun Dieci nel range del suo avversario, viene forse leggermente impaurito dalla terza carta di picche che arriva al river.

In ogni caso la maestria di Adelstein consiste nel fare una leggera over-bet sull’ultima street. Quanto basta per essere pagato anche profumatamente, considerando il pot da quasi 150mila dollari che viene incamerato.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Author: Frank Snyder