La mano che ha spostato gli equilibri in High Stakes Duel III

Phil Hellmuth High Stakes Duel

La scorsa settimana si è consumata la tanto attesa sfida tra Phil Hellmuth e Tom Dwan. Questa rappresentava il secondo atto di High Stakes Duel III, dopo la sfida iniziale che si è svolta durante la scorsa estate. In quel caso ad avere la meglio fu Durrrr, il quale si aspettava di affrontare nel più breve tempo possibile il suo rivale.

La rivincita si è fatta attendere molto, anche a causa di alcuni impegni molto probanti per entrambi, come le World Series of Poker. L’attesa è stata ripagata, visto che i due sfidanti hanno dato spettacolo. Alla fine ad avere la meglio è stato The Poker Brat, il quale ha avuto la pazienza di attendere il momento giusto per aggredire il suo avversario.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Ma qual è stata la mano che ha cambiato le carte in tavola? Andiamo a scoprirla insieme.

La mano che ha fatto esplodere High Stakes Duel III

Situazione: heads up livelli 800/1.600

Preflop: Hellmuth completa con 7♥4♦ da bottone, Dwan spilla 10♥10♦ da big blind e rilancia a 5.600 facendo pot. Phil dal canto suo 3-betta a 21.000, con Tom che chiama e porta il pot a quota 42.0000 chips.

Flop: J♠7♦2♥ Dwan fa check e lascia la parola a Hellmuth, che a sua volta bussa dietro.

Turn: 7♣ – c’è ancora un check da parte di Durrrr, questa volta Phil non si fa pregare e mette 17.000 chips al centro, trovando il call di Dwan. Il pot sale a quota 76.000 chips.

River: 9♥ – Dwan fa nuovamente check, Hellmuth non ci sta e ne mette altri 37.000 in mezzo. Tom ci mette un paio di minuti per prendere una decisione, che alla fine è un call.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Chiaramente un colpo sfortunato da parte di Dwan, il quale credeva di avere edge sul suo avversario post-flop. In questo modo si può leggere la decisione di appoggiarsi alla 3-bet di un Hellmuth particolarmente agguerrito.

Dal canto suo Phil riesce a nascondere bene il suo punto, favorito dalla quasi totale assenza di overcards che possono indurre Durrrr a passare al turn o al river.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Photo credit: Pokergonews.com

Author: Frank Snyder