Johan Guilbert e una mano molto strana contro Tkatschew

Johan Guilbert

Johan Guilbert è un giocatore molto forte, capace di costruire una bellissima carriera sia nel poker live che in quello online. Di pari passo con le attività al tavolo, il francese ha portato avanti una lunga e bella esperienza da vlogger. Il tutto unito da un carattere a dir poco bizzarro che comunque aiuta a far breccia tra gli appassionati.

Ce ne siamo accorti anche in tempi molto recenti, quando ha organizzato una sessione di cash game high stakes in una location a dir poco particolare. Stiamo parlando del King’s Casino di Rozvadov, dove ha dato vita anche a una bizzarra prop bet con il patron Leon Tsoukernik. Ma in passato YoH.Viral si è reso protagonista anche di qualche mano molto interessante.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Andiamo a vederne una nello specifico. Al suo cospetto c’era Alexander Tkatschew.

Johan Guilbert sfrutta la follia del rivale

Partiamo dicendo che questo colpo ha consentito a Guilbert di approdare in heads up nel Main Event WSOPE giocato quest’anno proprio a Rozvadov. A bui 250.000/500.000 e con un big blind ante da 500.000 il francese ha rilanciato a un milione con A♣2♣ da bottone. Tkatschew si è limitato al call con K♣10♦ da big blind, andando a vedere un flop all’apparenza favorevole: 10♣9♣2♥ le prime tre carte. Johan e il suo avversario fanno entrambi check.

Il river è un 4♣ che di fatto chiude i giochi. Addirittura è Tkatschew a puntare 1.300.000, con Guilbert che si limita al call avendo un grande vantaggio dalla sua parte. Il river è ovviamente ininfluente, un 7♠ che convince oppo di essere buono. Così decide di mettere al centro tutto il suo stack, poco meno di 4 milioni e mezzo. Inevitabile è il call da parte di YoH.Viral che porta a casa il piatto ed elimina l’avversario.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Un colpo a dir poco particolare in cui Tkatschew ha deciso di fare da kamikaze. Johan Guilbert non ha dovuto fare altro che lasciar giocare il suo avversario, fin dal flop in cui ha avuto l’opportunità di checkare dietro e ottenere una carta gratis, proprio ciò che gli serviva. In questo modo ha potuto mascherare il suo nuts.

Dall’altra parte Tkatschew si è inventato il piano per provare a fare double up. Purtroppo per lui non è andato a buon fine.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

 

Author: Frank Snyder