“Il 2021 il peggior anno della mia carriera, ecco quanto ho perso”

fedor holz swing perdita 2021

In un video pubblicato sul suo canale YouTube, Fedor Holz ammette il peggior anno della sua carriera pokeristica, proprio questo 2021 dove il pro tedesco è in passivo per cifre a sei zeri!

“Il 2021 è stato un grandissimo anno per me, ma non per il poker. Per farla breve penso di essere sotto di circa $1.500.000. Ho venduto un po’ di quote, quindi personalmente sarò sotto di qualcosa come 700k.

Però credo sia importante mettere le cose in prospettiva, pensando anche al mio ottimo 2020 e ovviamente al 2014, 2015 e 2016.”

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Volume

Molta gente parla di swing, bad beat, ma un ruolo di rilievo lo ricopre il volume di gioco. Tempo e volume sono due cose completamente sconnesse.

Nel 2015 o 2016 ho giocato forse 4.000-5.000 tornei online, un campione abbastanza buono in cui è più improbabile avere un downswing. Nel 2021 ne ho giocati forse 500, si nota la differenza!

Dire che in 500 partite ho perso 100-300 buy-in suona già meno assurdo. E ci colleghiamo al secondo punto.

 

Buy-in

1.500.000 è una cifra alta, ma bisogna rapportarla ai buy-in. Se gioco un $25.000 è molto diverso che un $500, e perdere quella cifra sarebbe stata un’altra storia.

Giocando $25.000, resta una cifra alta senza dubbio, ma sono solo 40 buy-in. Mettendo le cose in prospettiva, sì è una perdita alta, ma anche le vincite potevano essere alte! Penso che nel 2020 avrò vinto 2 milioni.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Winrate

Questa è la parte più importante. Molta gente ha concezioni sbagliate al riguardo, non capiscono di cosa parlano.

La varianza è incomprensibile per i nostri cervelli. 

Se vi chiedessi qual è la varianza per un giocatore che gioca 1.000 tornei e ha un winrate del 10% e quella di un giocatore con winrate 30%… è difficilissimo da comprendere. Ma posso garantirvi che un alto winrate fa molta differenza nel modo in cui la vivi.

Ecco perché giocando live, anche se il volume è più basso, sembrava di vincere costantemente. È perché il winrate è incredibile, penso che il mio ROI medio sia 100% (ovviamente più basso nei super high roller).

La varianza cambia molto a seconda del livello, della grandezza del field, delle skill degli avversari.

 

Per concludere

È il mio peggior anno di tutti i tempi, e penso che sia importante continuare con il sorriso, perché bisogna focalizzarsi su questi fatti.

È importante focalizzarsi sull’unica cosa che è successa: ho giocato tornei che penso di battere, che mi diverto a giocare. Sì, con un winrate minore, ma sapevo già dove mi stavo cacciando, non mi ci sono lanciato pensando di tenere un 40% di ROI.

Stimavo un 4-10%, quindi penso di battere il field, ma sapevo che ci sarebbe stata molta varianza e che avrei potuto runnare male per un centinaio, migliaio di partite.

 


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Author: Frank Snyder