EPT Praga Main Event – Picca a Glowny, Cortellazzi splendido runner up

Grzegorz Glowny

Il grande sogno della comunità pokeristica italiana viene infranto da un player polacco. È infatti Grzegorsz Glowny il vincitore del Main Event dell’EPT di Praga. Per lui arriva un trionfo importantissimo, visto che questa era la tappa in cui lo European Poker Tour tornava in auge dopo un lungo stop per via della pandemia. E tra le altre cose sarebbe stato un trionfo da un milione, se non fosse per il deal fatto.

Un deal al quale ha preso parte anche uno dei due italiani che erano ai nastri di partenza del Final Table, ovvero Andrea Cortellazzi. Per il player lombardo c’è davvero tanta amarezza, ma anche la consapevolezza di aver potuto giocare il suo poker, fatto di tanta aggressività. Poteva arrivare la vittoria, la più importante della sua carriera. Alla fine è arrivato un secondo posto che è comunque molto incoraggiante.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Glowny piega la resistenza di Cortellazzi

Il primo a uscire di scena è stato Armin Rezaei. L’austriaco cade subito sotto i colpi del polacco, che con A-K chiama lo shove del suo avversario con A-Q dopo aver aperto. Il board è bianco e porta la prima eliminazione. Il Final Table prosegue discretamente bene per i nostri giocatori, finchè non arriva una mano che dimezza lo stack di Demetrio Caminita. Il siciliano prende una brutta botta contro Gab Yong Kim.

Rimasto corto, Demetrio viene fatto fuori anche lui da Glowny che vince un coin flip pesantissimo. Rimasti in quattro, il gioco diventa molto interessante e soprattutto riporta alla luce la consueta aggressività di Cortellazzi. L’unica quota azzurra in gioco a Praga alza nuovamente i giri del motore, ma prima arriva un deal per ICM che tiene fuori circa 110mila euro per il vincitore.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Il timing beffa Cortellazzu

In questo modo Andrea riesce a salire di colpi, giungendo a una bella eliminazione ai danni di un Kim calato alla distanza. In questo momento l’azzurro è chipleader con metà delle chips in gioco, ma il polacco risale di colpi con un’altra eliminazione. È il greco Symeon Alexandridis a cadere sotto i colpi del suo rivale più accreditato, che così si guadagna l’heads up della vita.

In avvio di duello Cortellazzi azzarda un bluff che però lo costringe a crollare a 2,5:1 in termini di stack. Una situazione dalla quale l’azzurro non riesce a rialzarsi, fino ad arrivare alla mano conclusiva. Andrea shova con 8-4 trovando il call del polacco con K-Q. Il Re al turn chiude i giochi e manda agli archivi questo fantastico trofeo.

Andiamo a vedere il payout di questo Final Table:

  1. Grzegorz Glowny €692,252*
  2. Andrea Cortellazzi €579,420*
  3. Symeon Alexandridis €497,278*
  4. Gab Yong Kim €622,610*
  5. Demetrio Caminita €245,870
  6. Armin Rezaei €181,800
  7. Teun Mulder €138,570
  8. Valentino Konakchiev €98,750

Author: Frank Snyder