Dal bluff dell’anno a uno mal riuscito. Sempre allo U.S. Poker Open

bluff to value ratio

Nelle scorse ore abbiamo assistito a una bellissima giocata da parte di uno dei giocatori più in forma del momento. Stiamo parlando di Sean Winter, il quale ha iniziato a costruire la sua clamorosa scalata allo U.S. Poker Open grazie a un bluff di pregevole fattura. Ancor più di valore se consideriamo che a subirlo è stato un Ali Imsirovic ormai da più di un anno in stato di grazia.

Sono passate circa 24 ore da quel momento, quando sempre nello stesso evento si è giocato il torneo principe. Stiamo parlando del Main Event, anch’esso vinto da Winter. Prima di arrivare in heads up, però, abbiamo potuto assistere a una giocata di ben alto pregio rispetto a quella di cui si è parlato a lungo. Andiamo a vedere nel dettaglio ciò di cui stiamo parlando.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Oya, Ruan e un bluff inguardabile

Situazione: final table livelli 15.000/30.000 big blind ante 30.000

Preflop: Ruan da bottone vede 8♥6♥ e rilancia a 75.000, trovando due call. Giocano dai bui Oya con Q♠J♦ e Winter con A♥10♠. Il pot sale a quota 255.000 chips.

Flop: Q♥4♠2♦ – arriva il check dai due giocatori sui blinds, Ruan decide di seguire.

Turn: 5♦ – Oya da small blind punta 225.000 e induce Winter a foldare. In posizione Ruan opta per il call. Il pot sale a quota 705.000 chips.

River: 4♣ – Arriva la seconda barrel a 295.000 da parte di Oya. All’improvviso Ruan manda i resti per oltre un milione e mezzo, il suo avversario ci pensa per qualche secondo e fa call.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Si tratta di un bluff anche difficile da decifrare oltre che da comprendere. Se non altro perchè Ruan non era così con l’acqua alla gola da doversi inventare una giocata del genere. Con 50x e con una action così strong da parte del suo avversario, giocarsi una giocata del genere su un board così sconnesso è stata una giocata terribile.

Dall’altra parte a Oya è bastato mantenere i nervi saldi e lasciare che piovessero chips sulla sua testa. Così facendo si è guadagnato l’accesso in heads up, anche se ad attenderlo c’era lo sceriffo Winter.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Author: Frank Snyder