come far scendere la catena

Chris Moneymaker

Chris Moneymaker ha fatto la storia del poker in ambito mondiale, ormai lo sappiamo tutti e ne siamo consapevoli. Forse a un certo punto siamo quasi ripetitivi quando lo diciamo. Anche perchè possiamo parlare di lui come uno dei casi più eclatanti di giocatori che, nonostante un single shot in un grande evento, abbia continuato una carriera ad alti livelli.

Tuttavia, nella mano che stiamo per analizzare dobbiamo bacchettare il campione del mondo del Main Event WSOP del 2003. Il colpo in questione lo ha visto protagonista proprio nel torneo che diciotto anni prima ha fatto esplodere una vera e propria supernova. Anche se nel caso specifico Conrad Simpson lo porta letteralmente a spasso, complice l’atteggiamento del suo illustre rivale.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

La catena di Chris Moneymaker è scesa

Situazione: torneo MTT livelli 10.000/20.000 big blind ante 20.000

Preflop: Simpson vede A♥10♠ e rilancia a 45.000 da early position. Arrivano i call di Duong con A♦J♦, di Moneymaker con 4♦4♥ da small blind e di Godoroja con 6♥3♣ da big blind. Il pot sale a quota 200.000 chips.

Flop: 10♥7♣6♠ – il campione del mondo 2003 checka così come Godoroja. Poi tocca a Simpson che punta 60.000 inducendo al fold Duong. Chris invece rilancia a 175.000 inducendo il suo avversario a fare call. Il pot sale a quota 550.000 chips.

Turn: 10♦ – parola a Moneymaker che questa volta va in check, così anche Simpson decide di guardare l’ultima carta gratis.

River: 8♥ – Chris decide di andare in puntata, mettendo 350.000 al centro. Arriva il call molto veloce da parte del suo avversario che vince.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

La condotta da parte di Chris Moneymaker è piuttosto old school, ma riusciamo a salvare davvero poco. Il check-raise al flop ci può anche stare così come il check al turn, che con ogni probabilità sarebbe stato un check-call, anch’esso sbagliato. La puntata esplorativa al river è sbagliata in quanto difficilmente riuscirai a estrarre valore da chi buca le draw e al tempo stesso chiunque ti pagherà sarà peggio di te.

In tale occasione era decisamente meglio checkare per la terza volta e nella peggiore delle ipotesi cryin-callare per poi mettere sotto. Probabilmente il mindset del campione del mondo 2003 non era dei migliori, considerando i colpi giocati in precedenza.


Se ti piacciono i nostri contenuti iscriviti alla Community su Facebook!

Photo credit: PokerNews.com

Author: Frank Snyder