Affiliazioni Scommesse Sportive, Casinò e Poker

Come diventare un agente poker

Stai cercando un modo per guadagnare online e hai scoperto il mondo delle affiliazioni online? Se la risposta è sì allora preparati a scoprire le opportunità che Scommesse Sportive, Casinò e Poker possono offrire! E se invece non sai cosa sono le affiliazioni continua a leggere, te lo spiegheremo.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Affiliazioni Scommesse Sportive, Casinò e Poker

Chi si occupa di affiliazioni Scommesse Sportive, Casinò e Poker svolge un’attività di marketing in maniera completamente autonoma per conto delle piattaforme di gaming online.

L’agente porta nuovi clienti ai siti di scommesse, casinò o poker, e riceve in cambio delle commissioni per ogni nuovo giocatore registrato. L’interesse dell’agente quindi è quello di pubblicizzarsi, arrivare a più persone possibile per generare più iscritti e guadagnare di più, ma sempre nel completo rispetto del Decreto Dignità che puoi leggere qui.

A livello pratico ciò che fa un agente di affiliazioni Scommesse Sportive, Casinò e Poker è offrire un link personale e unico, che tiene traccia del passaggio degli utenti attraverso l’agente stesso, ai futuri potenziali clienti, e per ogni registrazione valida riceverà una commissione che può essere di diversi tipi a seconda degli accordi stretti con la piattaforma.

Per Scommesse Sportive e Casinò, le commissioni possono essere di tipo Revenue Share, CPA o ibride, mentre per il poker solitamente i guadagni arrivano dalla rakeback.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Revenue Share

La Revenue Share è una commissione sulle affiliazioni casinò e sport proporzionale al volume di gioco dell’utente registrato attraverso il link di affiliazione

Più precisamente si tratta di una percentuale sulla quantità di denaro giocato meno quello vinto meno le tasse.

Per fare un esempio, un giocatore scommette 100 euro in scommesse sportive, non vince nulla quindi non sottrarremo le vincite, applichiamo le tasse che ammontano circa al 25%, avremo come risultato €75. L’agente che ha portato questo giocatore alla registrazione otterrà una percentuale di questi €75.

Il vantaggio per l’agente, nel caso di Revenue Share, è che è un sistema di commissioni di tipo proporzionale e costante nel tempo. Questo significa che all’agente potrebbe bastare – per esempio – trovare 10 giocatori che continuano a giocare ad alti volumi per avere una rendita passiva, e il suo lavoro potrebbe anche finire lì.

Ovviamente è meglio non fare così, ma lavorare comunque per avere un parco clienti più ampio possibile, in primis per avere entrate mensili più alte, e poi perché se qualcuno dei giocatori dovesse smettere avremmo le spalle coperte.

L’ammontare delle commissioni dipenderà quindi dal numero dei giocatori affiliati e dal loro volume di gioco: è estremamente conveniente se si affiliano giocatori “high stakes”, ma perde facilmente di senso quando si affiliano giocatori che scommettono 5 euro una tantum. Per giocatori così la scelta migliore è la CPA…

 

CPA – Cost Per Acquisition

La CPA, o Cost Per Acquisition prevede una commissione fissa per ogni registrazione di un nuovo cliente affiliato.

Al contrario la CPA quindi è una commissione singola ricevuta alla registrazione di un giocatore attraverso l’affiliate link, completamente indipendente dal volume di gioco di quest’ultimo. Potrebbe anche giocare 10 euro e non toccare mai più la piattaforma!

Solitamente comunque ci sono alcuni requisiti che il giocatore deve soddisfare prima che tu riceva la commissione. Principalmente il deposito di una certa somma iniziale e la convalida del conto gioco.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Quindi l’aspetto positivo della CPA è proprio che il giocatore non è tenuto a mantenere un certo volume di gioco per permetterti di guadagnare, ma qui risiede anche il rovescio della medaglia rispetto alla Revenue Share.

Se registrassimo un gambler miliardario, la nostra commissione sarebbe uguale a quella che avremmo con un giocatore che scommette €2 a settimana, ma soprattutto per continuare a guadagnare nel tempo dovremo per forza di cose registrare costantemente nuovi giocatori.

Insomma, a conti fatti solitamente la CPA non è vantaggiosa quanto la Revenue Share. Però c’è una certa opzione che a qualcuno potrebbe convenire.

 

Ibrido CPA-Revenue Share

La commissione ibrida attribuisce all’agente una cifra fissa iniziale, e poi dei compensi in base ai volumi di gioco come nella Revenue Share

Dovrebbe essere abbastanza intuitivo, la commissione di tipo ibrido funziona come una somma tra CPA e Revenue Share, quindi potrebbe sembrare la più vantaggiosa.

Il consiglio è sempre quello di vagliare le diverse opzioni, perché solitamente una struttura ibrida ha commissioni più basse di entrambe CPA e Revenue Share. Per esempio se con la CPA guadagneremmo €1 e con la Revenue Share il 30% del volume di gioco netto dell’affiliato, con una struttura ibrida potremmo guadagnare €0,50 all’iscrizione e il 20% di Revenue Share.

A questo punto spesso dovrebbe convenire la pura Revenue Share nel lungo termine, ma qualcuno potrebbe trovare una strategia in cui la commissione ibrida è migliore.

 

Comparatore Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani.


 

Rakeback (poker)

La rakeback si applica solo nel poker online, e consiste in una percentuale di ritorno sulla rake versata ai tavoli. La rake a sua volta è una percentuale che viene trattenuta dalla poker room in ogni piatto (cash game) o ad ogni iscrizione (torneo e Sit&Go) 

Puoi trovare maggiori informazioni su rake e rakeback a questo link.

Ogni giocatore di poker vede trattenuta una percentuale delle sue giocate dalla poker room, percentuale che si chiama rake (o fee) e serve a generare il guadagno della room e a permetterle di pagare le tasse.

L’agente che porta un giocatore a iscriversi attraverso il suo link affiliato riceverà una percentuale della rake versata dal giocatore.

Per certi versi assomiglia alla Revenue Share e ne condivide i vantaggi di costanza nel tempo e proporzionalità al volume di gioco, l’unica differenza è la base su cui viene calcolata: non più denaro giocato meno vincite meno tasse, ma semplicemente totale di rake generata.

Si noti che la differenza principale è che un casino gamer vincente non genererà commissioni, in quanto le vincite verranno eliminate dal totale, mentre un poker player vincente genererà comunque rake e l’agente poker guadagnerà lo stesso.

 

Cominciare con le affiliazioni Scommesse, Casinò e Poker

Come dicevamo a inizio articolo, da un punto di vista pratico l’attività è piuttosto semplice:

  • Trovare una piattaforma a cui affiliarsi
  • Ricevere il link affiliate
  • Fornire il link e far registrare giocatori
  • Controllare nel backoffice gli incassi

Scopri adesso l’offerta che ti abbiamo riservato! Diventa un agente casinò, sport e poker con Grinderlab!

La parte un po’ più difficile è crearsi un bacino d’utenza, per poter proporre il tuo link di affiliazione a più futuri giocatori possibile.

A questo vengono in aiuto i social e le pagine web, in particolar modo quelle dedicate alle Scommesse Sportive, Casinò e Poker. Puoi aprire un sito web, una pagina facebook, Instagram, YouTube, o anche fare dirette su Twitch. L’importante è trovare persone interessate che potrebbero registrarsi.

Lo abbiamo detto all’inizio, lo ripetiamo alla fine: l’importante è seguire sempre le linee guida del Decreto Dignità.

Cosa aspetti?
Contatta il nostro Affiliate Manager per una consulenza gratuita.

Clicca qua per contattarci

 


Author: Frank Snyder